Notizie

Una buona estate dal comitato StopTTIP. Ma preparandosi all’autunno.

Car*,
nonostante questa sia una delle più calde estati degli ultimi anni, con buona pace di chi nega gli effetti del cambiamento climatico, proviamo a sfruttarla per ricaricare le batterie. Il prossimo autunno sarà un momento importante per rilanciare la campagna Stop TTIP e per ribadire il nostro “no” a CETA, l’accordo commerciale tra Canada e Unione europea, e al TiSA, il negoziato plurilaterale per la liberalizzazione dei servizi.
Innanzitutto, stiamo lavorando in vista della prossima Settimana di azione globale, che dal 10 al 16 ottobre mobiliterà centinaia di città in tutta Europa e negli Stati Uniti con l’obiettivo di ripetere e superare le oltre 850 mobilitazioni dello scorso 18 aprile. Verrà allestito un sito ad hoc e da fine agosto verrete informati sulle iniziative in programma.
D’altra parte, settembre sarà un momento importante anche per altre questioni calde: a cominciare dalla proposta di riforma dell’ISDS che verrà presentata dalla Commissione europea, per arrivare al primo anniversario dalla firma del CETA.

Ricordate di seguire i nostri aggiornamenti su twitter (@StopTTIP_Italia) e su facebook (https://www.facebook.com/StopTTIPItalia) e di diffondere la raccolta di firme europea (http://stop-ttip.org/firma) in vista delle due milioni e mezzo di adesioni

Buona estate
Il team della Campagna Stop TTIP Italia


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

I tre giorni di Expo dei Popoli in 8 minuti

Next post

L’ultimo trucco delle multinazionali del cibo