Notizie

Puglia, le mani sporche degli schiavisti

[…]«Quelli che speculano sulla vita delle persone sono mafiosi – interviene una partecipante alla veglia –. La mafia è quella che usa le persone come fossero bestie da soma, è quella che si fa beffa di qualsiasi diritto, e che opera alla luce del sole anche in consiglio comunale frenando le nostre iniziative». Tra i presenti, i rappresentanti di Caritas, Flai Cgil, Libera e altre associazioni che da anni combattono la ‘schiavitù moderna’ nella regione. A contrastarli c’è però un sistema ben ramificato, e spesso spietato, che coinvolge diverse forme di caporalato, un numero imprecisato di agricoltori, la corsa al profitto di cooperative, consorzi o aziende singole dell’orticoltura, e la fortissima pressione esercitata dalle grandi società di trasporto, trasformazione e distribuzione.
[Continua a leggere su Avvenire]


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

L’ultimo trucco delle multinazionali del cibo

Next post

La relazione di Rosario Lembo