Notizie

L’ultimo trucco delle multinazionali del cibo

di Martín Caparrós, giornalista e scrittore
Da Internazionale.it

[…] Nel cuore dell’impero del fast food, le grandi corporazioni perdono peso: McDonald’s ha cambiato amministratore delegato dopo nove trimestri di calo delle vendite, quelle della Kellogg’s diminuiscono da sette trimestri, gli utili della Kraft si sono ridotti del 62 per cento nel corso dell’ultimo anno, la Coca-Cola ha lanciato un piano per risparmiare 3,3 miliardi di euro in cinque anni.

Per adattarsi, le aziende alimentari cambiano i loro prodotti o quantomeno la loro immagine: dicono di usare ingredienti naturali, eliminano coloranti e ogm, offrono insalate per cercare di recuperare i clienti in fuga. Oggi niente vende di più di un prodotto definito sano e prodotto in condizione eque per i lavoratori. Il marketing cambia per non perdere quote di mercato.

[continua a leggere su Internazionale.it]


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

Una buona estate dal comitato StopTTIP. Ma preparandosi all'autunno.

Next post

Puglia, le mani sporche degli schiavisti