Notizie

Il Land Grabbing in Europa

Anche i terreni agricoli europei, a tassi d’interesse favorevoli, sono diventati un gradito oggetto di speculazione e investimento, e questo porta con sè delle enormi conseguenze.
Innanzitutto è in atto un cambiamento della struttura agricola. I piccoli agricoltori sono sotto pressione a causa della concorrenza delle grandi imprese agricole, che gestiscono i propri terreni in maniera più efficace.
Solo in Germania, circa il 70 per cento di tutte le superfici agricole nazionali non sono più di proprietà degli agricoltori che le gestiscono. Nell’introduzione a un nuovo studio condotto dal gruppo dei Verdi al Parlamento europeo, “Cacciatori di terre – la svendita dei terreni agricoli in Europa”, l’eurodeputata e produttrice di latte Maria Heubuch parla di uno “strisciante fenomeno di concentrazione di terre”.

[leggi tutto l’articolo sul sito dell’Aiab]


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

Burkina Faso: i contadini contro Monsanto

Next post

Semi al vento, la gallery