Notizie

Diritto all’acqua, domani voto al Parlamento europeo. Facciamo sentire la nostra voce!

Domani, 8 settembre, il Parlamento europeo voterà in seduta plenaria sul diritto all’acqua.

Le Nazioni unite hanno approvato nel 2010 il diritto per tutti gli essere umani ad avere acqua potabile. Ma persino in Europa questo diritto non è ancora garantito a tutti. Ci sono migliaia di persone che ancora, in Europa!, non hanno accesso all’acqua.
E come se non bastasse, molti Paesi europei stanno privatizzando la gestione dell’acqua pubblica.
La Commissione europea ha ignorato la voce di 2 milioni di persone che hanno sostenuto con la loro firma, la loro faccia, la loro attività la petizione Europea per il diritto all’acqua e ai servizi igienici, che chiedeva tre semplici cose:
1) tutti i cittadini dell’Unione devono godere del diritto all’acqua potabile e all’accesso ai servizi igienici.
2) La distribuzione e la fornitura dell’acqua non dev’essere privatizzata.
3)l’Unione europea deve intensificare gli sforzi perché l’accesso all’acqua e ai servizi igienici diventi universale.
La Commissione europea ha semplicemente ignorato queste richieste.
I nostri rappresentanti eletti al Parlamento europeo stanno per votare su questo tema, domani, 8 settembre, ci sarà il voto finale.
Abbiamo bisogno di uno sforzo collettivo per far sapere loro quanto sia importante per i cittadini una forte presa di posizione del Parlamento a favore del diritto all’acqua.
CLICCA QUI PER CHIEDERLO AL TUO PARLAMENTARE!


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

Dibattito. Il futuro di Expo: il diritto all'acqua e al cibo nella costituzione

Next post

Dall'Europa un sì all'acqua pubblica