Notizie

COME SCHIAVI IN LIBERTÀ – Fotografie in mostra a Expo dei Popoli

Vita e lavoro dei braccianti haitiani nelle piantagioni di canna da zucchero della Repubblica Dominicana

una mostra fotografica di

Raùl Zecca Castel

 

La mostra si propone di far conoscere il lato scuro dell’industria zuccherificia dominicana attraverso immagini-documento che denunciano la precarietà esistenziale in cui sopravvivono i

braccianti haitiani e le loro famiglie. Giovani, anziani, donne e bambini sono la testimonianza autentica di scorci di vita quotidiana e momenti di lavoro che la Storia credeva aver relegato alle memorie perdute di antichi schiavi trafugati oltreoceano. Quelle che il visitatore si appresta a contemplare sono immagini che, puntando dritte alla coscienza, pesano come un feroce monito a tenere alta la guardia, sempre e ovunque, perché i diritti umani non sono dominio esclusivo di nessuno, ma conquiste universali che vanno difese giorno per giorno a ogni latitudine. Anche per questo, una ricetta diversa per nutrire il pianeta


-- Scarica questo articolo in PDF --



Previous post

Investire nell’agricoltura nei PVS: il mondo intero dice “Sì”, ma l’OMC dice “No”

Next post

Expo dei Popoli: gli ospiti della prima giornata